Maturità 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Novità a.s. 2017-2018 

L'esame di Stato, che si svolge al termine del secondo ciclo di istruzione, è un traguardo fondamentale del percorso scolastico dello studente ed è finalizzato a valutare le competenze acquisite dagli studenti al termine del ciclo. Per sostenere l'esame di Stato lo studente deve essere preventivamente ammesso con una decisione assunta dal consiglio di classe nello scrutinio finale dell'ultima classe del percorso di studi.

L'Esame di Stato, si articola in più prove scritte e in un colloquio. Per il secondo ciclo le prove scritte sono tre, (le prime due a carattere nazionale, la terza dalle singole commissioni d'esame); la prima è comune a tutti gli indirizzi di studi, mentre la seconda è specifica per l'indirizzo frequentato. Alle prove scritte segue un colloquio che si svolge sulla base degli obiettivi specifici di apprendimento del corso ed in relazione alle discipline di insegnamento dell'ultimo anno.

L'Esame di Stato 2018 per il II grado inizierà con la riunione plenaria lunedì 18 giugno, quando si insedieranno le commissioni.

La prima prova scritta avrà luogo mercoledì 20 giugno, la seconda prova giovedì 21 giugno, la terza prova lunedì 25 giugno, che sarà l'ultima prima della riforma degli esami di Stato dell'anno 2018/19.

Giovedì 28 giugno ci sarà la quarta prova scritta per gli indirizzi che la prevedono.

Esattamente come lo scorso anno, la commissione, nella predisposizione della terza prova, potrà tenere conto, ai fini dell'accertamento delle competenze, delle abilità e delle conoscenze, anche delle esperienze condotte in Alternanza Scuola-Lavoro, stage e tirocini. L'Alternanza non sarà invece requisito di ammissione all'esame, novità che scatterà solo dal prossimo anno come previsto dal D. Lgs. 62 del 2017.

In allegato le commissioni d'esame a.s. 2017-18


Pubblicata il 24 maggio 2017